• +39 0492616545
  • info@puntoventi.it
social network per e-commerce

I social network: una vetrina per l’e-commerce

Guest 0 commenti

I social media sono un potente strumento per i siti Web e una vetrina per l’e-commerce. Oltre a indirizzare i clienti verso un nuovo prodotto o a una determinata offerta, infatti, permettono di interagire con i potenziali acquirenti e creare un senso di comunità. Una presenza completa sui social media, in alcuni casi, include anche la vendita diretta attraverso alcuni strumenti  specifici.

I moderni CMS, inoltre, ci mettono a disposizione anche degli strumenti di backend che consentono ai clienti di condividere prodotti e acquisti con amici e follower con un solo clic.

Indice dei contenuti:

Sebbene sia difficile misurare in maniera concreata il rendimento dell’utilizzo dei social network, impegnarsi in una conversazione con i follower contribuisce a costruire la fedeltà al marchio e a creare un senso di comunità. Le interazioni tramite social media, infatti, sono importanti per fidelizzare i clienti e dimostrare impegno nella risoluzione dei loro problemi.

Definizione degli obiettivi

È importante avere ben chiaro l’obbiettivo finale della promozione.

Una vendita orientata allo smaltimento dei cosiddetti “fondi di magazzino”, inevitabilmente, avrà un approccio diverso e obiettivi diversi rispetto a una orientata alla crescita delle vendite o alla gratificazione dei clienti fedeli con un piccolo incentivo. Per questo, prima di elaborare qualsiasi strategia, sarà necessario definire i vantaggi concreti che ciascuna linea di condotta sui social vuole portare al nostro e-commerce.

Strategie aziendali

È necessario predisporre precedentemente di una strategia prima di immergersi nei social media al fine di evitare di perdersi già solo nella fase di realizzazione di un qualsiasi contenuto. Infatti, porre solamente l’attenzione alla creazione di post, non è efficace se gli acquirenti non sono anche indirizzati e incoraggiati a seguire gli account aziendali.
Una buona prassi molto utile in questo senso è quella di inserire le icone social nella parte inferiore di ogni pagina web e fornire collegamenti per la condivisione di prodotti specifici.

Per quanto riguarda le nuove imprese, è importante iniziare con pochi canali e creare un tono coerente che rifletta l’atteggiamento dell’azienda. È anche preferibile aggiungere fotografie di prodotti e un logo aziendale.

Fidelizzazione del cliente

L’aumento del numero di persone che seguono una pagina o un account sui social media, deve essere una priorità. Offrire quindi, contenuti utili ed entusiasmanti, aiuta a far crescere il numero di follower perché le persone tendono a condividere post che trovano interessanti. Per questo, occasionalmente, può essere funzionale fare appello alla propria community perché “faccia girare” i nostri contenuti.

Un modo per premiare i clienti senza sacrificare troppo il margine di profitto è offrire opportunità di pre-ordine, nonché sconti e offerte dedicate. Rendere la promozione disponibile solo alla community social o, addirittura, solo di un social, farà risaltare questo sforzo di marketing e permetterà ai nostri follower di percepire un senso di esclusività, da sempre potente strumento commerciale per le aziende.

Un altro modo per concentrarsi sull’esclusività è lanciare delle vendite flash, ovvero offerte estremamente limitate che durano per alcuni giorni o solo poche ore.
Promuovere sia la velocità con cui si concluderà l’evento di vendita sia gli sconti da ottenere è un buon modo per incoraggiare i consumatori. Ciò comporterà un aumento delle vendite senza dover ridurre le entrate.

Social: punto di partenza anche per le vendite al dettaglio

È comunque importante ricordare che, se usati correttamente, i social possono rappresentare una risorsa non solo per le vendite digitali, ma anche per quelle fisiche in negozio.

Nove consumatori su dieci, infatti, fanno affidamento sui social per quanto riguarda le decisioni d’acquisto. Nove consumatori su dieci, infatti, fanno affidamento ai social per quanto riguarda le decisioni d’acquisto e sette clienti su dieci su dieci acquistano un prodotto dopo averlo visto sui social, indipendentemente dal fatto che questo sia pubblicizzato dal brand o da un influencer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Il meglio del nostro blog

I dati richiesti verranno trattati nell’assoluto rispetto delle disposizioni contenute nel decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e sue successive modificazioni ed integrazioni e del Regolamento Ue 2016/679

Seguici su Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

È nata Puntoventi, un nuovo approccio alla comunicazione

Facci sapere che cosa possiamo fare per te