Nei giorni scorsi Google ha annunciato il lancio dell’Aggiornamento Core giugno 2021 lanciato. Lo stesso, come è già stato anticipato, sarà seguito da un altro aggiornamento di base a luglio.

L’annuncio è stato dato con un tweet

“Later today, we are releasing a broad core update, as we do several times per year. It is called the June 2021 Core Update. This will be followed by the July 2021 Core update”

dall’account Google SearchLiaison, una sorta di ufficio pubbliche relazioni.

tweet google

Trascorsi sei mesi dall’ultimo aggiornamento principale, datato dicembre 2020, è stato rilasciato un primo aggiornamento chiamato June 2021 Core Update. Come sempre, Google ha ricordato che l’aggiornamento richiederà da una a due settimane per essere implementato completamente, ed essere di conseguenza pienamente operativo.

La novità sta nel fatto che ci saranno due aggiornamenti distanziati un mese uno dall’altro. Google intendeva inserire l’aggiornamento completo a giugno ma, non essendoci riuscito, ha deciso di procedere rilasciando gli aggiornamenti disponibili ora per poi completarli il mese prossimo. 

Gli obiettivi dell’aggiornamento

Il miglioramento del motore di ricerca è sempre stato il motivo principale di questi aggiornamenti. BigG vuole essere competitivo viste le innumerevoli query che riceve ogni giorno da tutti i paesi del mondo. Lo scopo resta quello, come abbiamo avuto modo di dire molte volte, di offrire sempre ottimi risultati stando al passo con i continui cambiamenti del web, la pubblicazione costante di nuovi contenuti e la volontà di garantire un servizio sempre piacevole agli utenti. Per questo vengono quindi apportate modifiche sostanziali ai processi di ranking di Google.

Cosa aspettarsi dal June 2021 Core Update

Come dopo qualsiasi aggiornamento, il posizionamento potrebbe aumentare, diminuire o rimanere stabile. Potrebbe, inoltre, subire delle fluttuazioni temporanee per poi tornare nella situazione precedente. Proprio per questo, monitorare le proprie analisi e statistiche non è mai sbagliato, ma altrettanto importante è evitare di farsi prendere dal panico di fronte a una flessione negativa e non essere troppo frettolosi nel festeggiare il contrario. Con l’aggiornamento di luglio tutto può cambiare.

L’impatto negativo di un aggiornamento dell’algoritmo non significa necessariamente che in un sito ci sia qualcosa di sbagliato o che abbia contenuti non validi ma può essere un segno che ciò che contribuiva ad aumentare il punteggio di ranking ieri, non è altrettanto rilevante per i navigatori di oggi.

Che impatto sta avendo il nuovo aggiornamento

Diverse società che tengono traccia dei risultati di ricerca di Google hanno già fornito le loro prime impressioni sul June 2021 Core update. 

Da sabato e domenica 5 giugno e 6 giugno si sono cominciati a vedere i primi risultati dell’aggiornamento che è stato avvertito in termini di volatilità principalmente nelle categorie riguardanti salute, automobili, animali domestici, scienza e viaggi.

Si continueranno a vedere fluttuazioni nelle pagine dei risultati di ricerca sicuramente ancora per molti giorni ma per trarre delle conclusioni finali bisognerà aspettare l’aggiornamento di luglio.