L’influenza dei social media sui partiti italiani

Qual è la posizione dei partiti italiani sui social media? Dopo oltre dieci anni di utilizzo intensivo dei social per connettersi direttamente con gli elettori e influenzare la scena politica, Arcadia, azienda specializzata in studi sui social, ha condotto uno studio per valutare la loro efficacia attuale su queste piattaforme. Lo studio ha esaminato vari parametri, come il numero complessivo di interazioni, i tassi di coinvolgimento sia globali che per post, e l’espansione delle fanbase dei principali partiti politici italiani.

Instagram sorpassa Twitter nella strategia dei partiti

Per l’analisi, si è scelto di non includere TikTok poiché nonostante qualche tentativo di campagna elettorale nel 2022, sono pochi i partiti con account ufficiali su questa piattaforma. Attualmente, Instagram è la piattaforma preferita per la comunicazione politica, con Facebook che continua a essere un canale utile, sebbene meno incisivo. Al contrario, Twitter ha perso rilevanza nel discorso politico online, probabilmente a causa delle nuove politiche introdotte dopo l’acquisizione di Elon Musk.

Dominio Social di Fratelli d’Italia

Tra i partiti italiani, Fratelli d’Italia emerge come il più efficace sui social media, ottenendo risultati superiori in quasi tutte le categorie analizzate. Questa supremazia non sorprende, data la presenza prominente di Giorgia Meloni e del suo partito nei momenti chiave della politica recente, come le elezioni presidenziali e la morte di Silvio Berlusconi.

Anche altri partiti mostrano forza in aree specifiche. Ad esempio, Italia Viva si distingue per la crescita della fanbase e l’engagement per post, superando Azione e il Partito Democratico.

Risultati dell’analisi su interazioni e crescita delle fanbase

Nel primo semestre del 2023, Fratelli d’Italia ha dominato sui social media con oltre 10 milioni di interazioni totali su Facebook, Instagram e Twitter. Segue a distanza la Lega con 5,9 milioni di interazioni e il Movimento 5 Stelle con 5,2 milioni.

Su Instagram, Fratelli d’Italia amplia ulteriormente il vantaggio, accumulando 6,5 milioni di interazioni, mentre la Lega si attesta a 2,8 milioni. Su Facebook, il Movimento 5 Stelle raggiunge 2,9 milioni di reazioni, con Fratelli d’Italia e Lega che si eguagliano a 2,6 milioni ciascuno.

L’engagement dei partiti varia significativamente tra le piattaforme. Fratelli d’Italia si distingue per la sua capacità di generare coinvolgimento, con tassi che vanno dal 14% su Instagram al 2% su Twitter. Italia Viva si posiziona bene su Facebook e Twitter, con tassi di engagement rispettivamente del 2,8% e dell’1,4%. Su Instagram, Sinistra Italiana emerge come uno dei partiti più coinvolgenti, con un tasso di engagement del 5,8%.

Coinvolgimento dei contenuti e trend delle fanbase

I contenuti pubblicati dai partiti italiani sui social media generano diversi livelli di coinvolgimento. Ad esempio, su Facebook e Instagram, Forza Italia supera Fratelli d’Italia per interazioni per post, mentre su Twitter Forza Italia, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Italia Viva superano Fratelli d’Italia.

La crescita delle fanbase dei partiti nei primi sei mesi del 2023 è stata generalmente moderata, un segnale della maturazione della pratica di seguire partiti politici sui social media. Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno registrato la crescita più significativa su Instagram, con aumenti rispettivamente del 13% e del 7,5%. Alcuni partiti, come Sinistra Italiana su Twitter e il Movimento 5 Stelle su entrambe le piattaforme, hanno invece visto una diminuzione del numero di follower.

Per vedere lo studio completo clicca qui.

Di |2024-06-24T09:44:26+02:0024 Giugno 2024|0 Commenti

YouTube analytics, metriche e dati a sostegno dei creator

Ce ne sono per tutti i gusti e di tutti i tipi. Stiamo parlando di dati!

Sì, se hai una attività legata al mondo digitale, i dati sono fondamentali. E se una parte del tuo lavoro è dedicata alla produzione e condivisione di contenuti video su YouTube, conoscere gli analytics e saper interpretare le metriche potrebbe cambiarti la vita! (altro…)

Di |2022-07-18T14:46:27+02:0018 Luglio 2022|0 Commenti

Google Search Console: utilità e funzioni

Chi ha un po’ di dimestichezza con il mondo del posizionamento dei siti web sui motori di ricerca o semplicemente chi è proprietario di un sito web avrà sentito sicuramente parlare del tool Google Search Console, precedentemente noto come Webmaster Tool. Search Console – ce lo dice la definizione offerta da Google stesso – è un servizio gratuito offerto dal colosso dei motori di ricerca che consente di monitorare e gestire la presenza di un sito nei risultati della Ricerca Google, nonché di risolvere eventuali problemi. (altro…)

Di |2022-02-02T15:47:06+01:0021 Febbraio 2022|0 Commenti

Marketing post pandemia: sondaggi, ricerche di mercato e skills indispensabili

Chi si occupa di marketing deve avere una visione: deve saper interpretare contesti e immaginare prospettive con largo anticipo, al fine di programmare azioni efficaci con strumenti adeguati. La pandemia da Coronavirus ha tracciato un inesorabile solco tra il prima e il dopo, modificando anche nel marketing, tutti i parametri di azione. (altro…)

Di |2021-04-29T11:51:49+02:0030 Agosto 2021|0 Commenti

Le potenzialità dei first party data

L’emergenza Covid-19 ha fatto cambiare totalmente l’approccio alla comunicazione web da parte degli utenti, “costretti” a spostare i propri consumi online. Questo si è tradotto in un +50/70% del traffico internet grazie allo smart working e agli acquisti tramite internet, in abitudini che si sono evolute verso un maggiore utilizzo quotidiano delle piattaforme web ma soprattutto in maggior possibilità di ottenere first party data. (altro…)

Di |2020-10-06T19:19:38+02:0012 Ottobre 2020|0 Commenti

Google PageSpeed Insight: cos’è e come funziona

Risale ormai a metà 2018 l’aggiornamento di Google che ha “promosso” la velocità di caricamento di un sito tra i fattori più rilevanti per l’attribuzione del ranking, ovvero del punteggio di valore. Ma in cosa consiste esattamente e come bisogna interpretare i dati ricavabili da Google PageSpeed Insight? (altro…)

Di |2020-06-24T10:24:32+02:0031 Agosto 2020|0 Commenti
Torna in cima