Ultimo aggiornamento 10 Marzo 2020 di Alessandra

Mercoledì scorso il team di Puntoventi ha partecipato ad una Conviviale Rotary Padova, su invito del dott. Menzi e del dott. Scattolin, incaricati del Service Microcredito.

Puntoventi ha avuto l’onore di essere selezionata per l’accesso al Microcredito Rotary, anche grazie a una relazione intercorsa attraverso l’Unione Provinciale Artigiani, e ha avuto modo di vivere l’evento conviviale e “toccare con mano” un’iniziativa¬†di promozione dell’associazione presso i propri soci.

In effetti, √® importante per qualsiasi realt√†, associativa o business, curare anche la propria comunicazione interna, verso¬†i soci, i dipendenti, gli stakeholder interni in generale, e spesso gli eventi sono un’ottima occasione di interscambio e relazione.

Il Rotary √® un’organizzazione mondiale di oltre 1,2 milioni di uomini e donne provenienti dal mondo degli affari,¬†professionisti e leader comunitari. I soci dei Rotary club, noti come Rotariani, forniscono servizi umanitari, incoraggiano il rispetto di rigorosi principi etici nell’ambito professionale e contribuiscono a diffondere il messaggio di pace e buona volont√† tra i popoli della terra (Fonte sito¬†http://padova.rotary2060.eu).

Tra i 32.000 Rotary Club mondiali vi è quello di Padova, fondato nel 1949, che conta oltre 100 associati. Il Rotary persegue attività (cosiddette service) filantropiche e di sensibilizzazione su importanti temi di attualità. Da circa tre anni è attivo anche il service di Microcredito per sostenere e aiutare giovani aziende nella fase di start up.

Proprio nello spirito di networking, la serata Rotary √® definita “conviviale“, poich√©, pur mantenendo la formalit√† dettata¬†dal contesto e dall’importanza del “marchio”, si svolge in un clima disteso e amichevole. La location scelta √® una sala¬†dell’Hotel Sheraton, facilmente raggiungibile da ogni punto di Padova e dintorni, preparata per l’occasione per un buffet formale con tavoli rotondi. Sul fondo sala √® ben visibile lo stendardo del Club, fondamentale segno di riconoscimento per rendere l’ambiente famigliare e valorizzare l’appartenenza all’associazione.

Ma nella pratica, a cosa serve una serata di questo genere? In primis √® un’occasione di incontro con altri professionisti Rotariani che possono diventare interlocutori o partner professionali in futuro. Le relazioni che si possono instaurare in questo ambiente possono divenire fondamentali per la promozione della propria attivit√† e per fare social¬†networking “tradizionale” (non web). Inoltre √® un’opportunit√† per fare il punto sulle attivit√†, illustrare i percorsi¬†intrapresi e valorizzare il lavoro dei soci. Infine √® un momento molto importante del cerimoniale Rotary per presentare¬†ed accogliere nuovi associati.

Per una realt√† associativa questo tipo di promozione interna d√† la possibilit√† ai soci di rendersi conto della “portata” e del prestigio dell’associazione, inoltre, dando molto risalto agli associati attivi nei service, invita tutti ad essere¬†protagonisti dei progetti e delle proposte per concorrere al miglioramento dell’immagine per essere sempre pi√Ļ riconoscibili anche all’esterno.

Per Puntoventi questa serata ha rappresentato un bella occasione di promozione a una platea decisamente di alto livello, una possibilit√† per farci conoscere e far scoprire il nostro marchio. Abbiamo potuto apprezzare le scelte organizzative e di comunicazione di Rotary e ci siamo fatti un’idea di come funzionano eventi di questo genere, pronti, qualora ci fosse la¬†necessit√† a dare un paio di spunti per essere sempre pi√Ļ efficaci e moderni.

Un sentito e doveroso ringraziamento al dott. Menzi, al dott. Scattolin e all’ing. Giacon per questa importante opportunit√† ben certi che condividano uno dei nostri motti preferiti: insisti, persisti, raggiungi e conquisti!